Michele Storci

 

Sistema Instant pasta by Storci
Parla Michele Storci

 

Michele Storci ci racconta le attuali tendenze del mercato ed in particolare il Sistema Instant Pasta by Storci.

La pasta instant come idea generale era qualcosa di già presente sul mercato della pasta. Perchè Storci ha deciso di darle una nuova vita con il suo Sistema Instant Pasta by Storci (IPS)?
Penso che il primo tentativo di portare l'instant pasta nel mercato non avesse avuto molto successo. Forse si era un po' in anticipo sui tempi. Al giorno d'oggi le persone mangiano in movimento: studenti, lavoratori, professionisti. Il successo di prodotti come gli instant noodles parla da solo. La nostra idea di pasta instant è di un prodotto che non è solo un'opzione veloce, ma anche gustosa e salubre. La pasta tradizionale è di per sè un perfetto prodotto salutare. Le salse sviluppate dal nostro partner Liodry Foods seguono lo stesso approccio. Solo ingredienti naturali e di qualità, per garantire il perfetto equilibrio tra benessere e gusto.

Perchè qualcuno interessato a produrre pasta instant dovrebbe scegliere IPS e Storci?
La pasta è solo una delle componenti del concetto di IPS. Sebbene molte persone pensino che un semplice cuocitore sia abbastanza per ottenere la pasta instant, ci sono voluti 4 anni di test in Laboratorio. Inoltre, abbiamo fatto molti test operativi nel nostro training center per ottenere il risultato attuale. Ultimo, ma non ultimo, stiamo lavorando col nostro partner Liodry per ottenere delle salse prodotte coi loro processi ed ingredienti di alta qualità. Attraverso I nostri sistemi congiunti, forniamo una sorta di chiavi in mano che permettono ai clienti di entrare nel mercato in modo semplice e rapido.

Come produttori globali di macchine per pasta, che tipo di futuro vedete nel mercato del cibo per i prossimi anni?
Se ci guardiamo intorno, le nuove tecnologie stanno ora giocando un ruolo centrale nell'industria del food. Per quanto riguarda la nostra nicchia, la pasta secca è prodotto semplice ma perfetto. Tutto ciò che occorre è buona semola e acqua. E sicuramente una buona macchina! Dal momento che la pasta (come riso, cereali e pane) è alla base della piramide del cibo non vedo alcuna differenza sostanziale nel modo in cui la pasta sarà prodotta nel prossimo futuro. Ci sarà sicuramente molta più attenzione agli ingredienti a causa della segmentazione del marketing: senza glutine, basso contenuto di carboidrati, alto contenuto di proteine, etc. In tutti i casi, le nostre macchine possono essere ottimizzate per produrre con la maggior parte di queste materie prime.

 

Hai domande?